sallusti e Doveri

Posted on settembre 29, 2012 di


Io non sono Sallusti.

Ho avuto da sempre un enorme difficoltà a comprendere le ragioni di quest’uomo e oggi questo stato dello spirito risulta amplificato.

Non  aspiro a comprendere a fondo quei principi di filosofia del diritto che sono alla base del concetto di “responsabilità oggettiva” e non mi addentro nelle oscure trame di chi dibatte sul materiale di risulta di legislazione fascista ancora presente nel nostro ordinamento (singolare però che una sanzione fascista colpisca un fascista). Mi limito a sentire l’olezzo che monta su quando un provvedimento sgradevole (e forse eccessivo)  pungola il ventre molle di una delle tante, potenti corporazioni  colpendo uno dei suoi membri. Mi limito a registrare le urla scomposte e l’isteria di chi nasconde dietro il giudizio su una norma poco condivisibile (ma dove eravate fino ad oggi signori?) la difesa meschina delle mura marce del fortino di una corporazione. In questi giorni ho assistito al compattarsi di un fronte che pur di respingere quello che considera un attacco portato dall’esterno, magari da un altro gruppo di potere, ha schiacciato e umiliato ancora una volta il principio di responsabilità

Sallusti aveva un ruolo e con il ruolo porti a casa benefici,  quattrini, Santanchè comparsate televisive,  e responsabilità.  Il tuo diritto a scrivere di tutto e tutti lasciando fluire liberamente la tua opinione è esercitabile solo quando hai preventivamente esercitato il tuo dovere al controllo, il tuo dovere di cacciatore di menzogne innanzitutto e questa è la tua Responsabilità.

Allora che Sallusti sconti la sua pena, ai servizi sociali magari.

Ecco mi piacerebbe immaginarlo in una corsia di un ospedale dei poveri il dott Sallusti, preso a calci nel culo da una suorona autorevole ogni volta che dimentica di occuparsi   del degente/povero/disabile di cui è Responsabile in modo da comprendere fino in fondo che l’irresponsabilità può essere dolorosa quasi quanto il sentirsi dare ingiustamente dell’assassino di bambini davanti all’Italia intera.

Posted in: #NuovaResistenza