Indignati sì, ma per cosa?

Posted on novembre 6, 2012 di


Il paese brucia, l’Ilva (di)smette di inquinare e di produrre acciaio e reddito, la corruzione e il malcostume dilagano, la disoccupazione galoppa raccontando in nudi numeri la depressione di un’intera generazione perduta e la bancarotta econimica, etica e morale è ormai alle porte.
Eppure ad Avellino trovano le forze di scendere in piazza e urlare il proprio sconcerto e la propria amarezza. Eh sì, perché ad essere accorpati con Benevento come provincia proprio non ci stanno…
E allora lasciamo che il paese bruci, poi però per favore disperdiamo le ceneri il più lontano possibile, nel più profondo degli oceani. Liberiamoci del cadavere di uno stato nazione che non ha più motivo alcuno di essere e partiamo a costruire da zero.

Posted in: #NuovaResistenza