COME VOLEVASI DIMOSTRARE: L’IRRESPONSABILE BERSANI KO!

Posted on marzo 27, 2013 di


Bersani_uppercut

Come diciamo dal giorno dopo le elezioni: o sarà BersaBunga o si va alle elezioni.

Sorprende (ma fino ad un certo punto) il livello di coglioneria del leader Pd.

Chi segue il blog ed il mio canale twitter, sa bene che lo abbiamo ripetuto in tutte le salse.

I giornalisti si sono dilettati con politici falliti a disegnare per settimane improbabili, impossibili, surreali scenari governativi.

Bersani si è fatto dare un incarico: per fare cosa?!

Non si puo’ dare degli irresponsabili ai grillini perchè non vogliono fare un governo con Pd e Pdl.

L’hanno detto per tutta la campagna elettorale.

Se ve li siete persi, leggetevi i miei post (facilmente profetici)

LA DOMANDA/PROVOCAZIONE DEL GIORNO: CHI E’ DAVVERO L’IRRESPONSABILE?

L’Italia si sta schiantando..E Bersani cosa fa? Ridatemi le convergenze parallele!

MACHIAVELLI E IL BERSABUNGA

Il senso di responsabilità tra etimologia e realtà politica. Un appello a Bersani,Berlusconi e Monti

Grillo non solo è coerente, ma esemplare a non cedere alle lusinghe dei “palazzi romani”.

Sa bene, inoltre, che se appoggiasse un governo:

a) romperebbe il suo giocatolo;

b) verrebbe meno al patto con i propri elettori;

c) perderebbe consenso;

d) sbaglierebbe strategia (i partiti si stanno lentamente suicidando da soli)

Si credeva con appelli di intellettuali, inchieste sui giornali di spingere Grillo all’accordo?

Oltre il 40% degli operai e dei disoccupati vota Grillo..Da noi le solite ANALisi ed inutili appelli della intellighenzia

Pie illusioni di chi non capisce non solo di politica, ma anche di economia.

Grillo ha un piano preciso e lo perseguirà fino alla fine.

Sta agli altri capire le intenzioni del “nemico” e proporre alternative credibili agli elettori.

Il paese sta morendo.

Di questo, ovviamente, non si puo’ dare la colpa a Grillo.

Chi ha governato (male) per 20 anni questo paese si deve prendere le proprie responsabilità.

Il Pd, che nulla ha seriamente fatto sul conflitto di interessi o sul resto, che non è mai riuscito a vincere realmente Berlusconi con una seria offerta politica, si deve chinare e cedere all’offerta del Cav.

E’ quel che si merita ed è la giusta nemesi storica per un gruppo dirigente che ha fallito su tutta la linea.

Pd e Pdl hanno non solo il dovere, ma, direi, l’obbligo di tirar fuori il paese dalle condizioni in cui l’hanno gettato con 20 di malgoverno.

E non si azzardassero ad eleggere Prodi a Presidente della Repubblica, perchè tutti gli italiani sanno bene chi come ci ha portati nell’euro!

Se non saranno in grado di farlo, è giusto che si levino dalla palle, una volta per tutte.

E poi: se anche Bersani avesse convinto 15 grillini a votare la fiducia, dove cavolo credeva di andare?

Ma non vede che persino Monti (che ha appoggiato e che si illudeva divenisse rilevante per un futuro suo governo) sta perdendo pezzi e pure Scelta Civica è in subbuglio?

Serve un governo solido, di persone capaci, con ampi numeri, perchè le sfide che attendono il paese sono tremende.

Non abbiamo bisogno di governicchi, costruiti attorno a maggioranze raccogliticce.

Dunque, si rassegnino all’evidenza dei numeri.

E non mi riferisco solo a quelli scaturiti dalle elezioni, ma anche a quelli dei dati macroeconomici.

Allego per il segretario del Pd due grafici freschi freschi ed assai eloquenti.

zh 20130326_EUOP3

dax

Come il Contagio ha sempre detto: tutti gli indicatori portano a rivedere al ribasso le stime su pil, disoccupazione, produzione industriale, consumi, etc, etc

Il paese va verso la bancarotta.

E’ chiaro oppure non ancora?!

Cosa aspettano questi cialtroni?

Discutere di piccoli interessi interni di partito equivale alla morte del paese e, di conseguenza, anche di questo ceto politico incapace e mediocre.

Disoccupati, esodati, famiglie, imprese, lavoratori non possono più aspettare.

A giugno arrivano tares, aumento iva…

Cosa si vuol fare?

I veri irresponsabili sono anzitutto i piddini.

Bersani in primis; poi, il suo gruppo dirigente, i giovani-vecchi “turchi” capitanati da madonnine tipo Alessandra Moretti o da impresentabili come Orfini o Miguel Gotor.

Hanno voluto candidare Bersani contro ogni ragionevole motivo politico che non fosse la tenuta della nomenklatura rispetto al partito.

Ora che hanno in mano ancora il partito ed hanno perso il paese, cosa intendono fare?

Questi sono i risultati.

Candidare un uomo mediocre, incapace di comunicare, senza slancio, senza un programma politico chiaro e sperare di vincere è quanto di più irresponsabile vi sia stato.

E’ irresponsabile non dimettersi.

E’ irresponsabile intestardirsi a voler l’appoggio di chi, coerentemente, te lo ha sempre negato.

E’ irresponsabile, ora, dire di no al Pdl.

Oggi Bersani, stizzito, se la prende con Grillo e fa gli auguri “ai nuovi salvatori della patria” ma si dimentica che per un anno intero ha appoggiato un “presunto salvatore della patria”: Kill Pil, alias Mario Monti!

E questo lo faceva…per senso di presunta responsabilità, mentre gli imprenditori si suicidavano, i lavoratori perdevano il lavoro, le famiglie si indebitavano.

Il Pd si merita l’accordo col Pdl, per tutte le cazzate che sono riusciti a fare in questi anni (compreso l’appoggio al fallimentare governo Monti)

La smettano con questa loro saccenteria e superiorità morale-intellettuale.

Si acconcino al governo Bersabunga e facciano qualcosa per il paese.

bersa 2981448575

Se non ci arriveranno da soli, ce li spingeranno Moody’s, la Bce, lo spread che salirà.

Renzi inizi a scaldarsi, ma veda di darsi una mossa: le pance e le tasche vuote degli italiani non aspetteranno neanche lui.

Posted in: #HomoOeconomicus