Milano, tra smart city e black out

Posted on Mag 15, 2013 di


922959_10151887575798294_230855636_n

Leggete qui:

http://www.milanosmartcity.org/joomla/

E poi leggete qui:

http://www.corriere.it/cronache/13_maggio_15/blackout-milano_67ca6a5c-bce8-11e2-996b-28ba8ed4f514.shtml

Notate qualche differenza? Qualche paradosso?

Stiamo parlando della stessa città che da 50 anni non riesce a risolvere il problema inquinamento (Maran e Pisapia: sono le caldaie, non le auto, lo volete capire?).

Di quella che ha sprecato 5 anni per decidere cosa farsene dell’Expo.

Stiamo ad esempio parlando della stessa Zona Nordest che si sta lentamente trasformando in camper parking, parcheggio della desolazione, campo rom diffuso (chiunque abiti tra Cinisello Balsamo e Città Studi può testimoniare).

Stiamo parlando della stessa città che di questo non si preoccupa (non con approcci polizieschi, ma di politiche sociali) ma insegue i suoi miraggi costruendo in Garibaldi grattacieli che non si sa bene come si pensa di riempire di uffici (sentito parlare di Crisi?).

Stiamo parlando di una città che oggi si finge scossa da quanto successo pochi giorni fa (si, ci riferiamo a Kabobo), ma che presto tornerà all’ordinaria indifferenza (ah, naturalmente da due giorni vedo una gazzella passare davanti casa, chissà come mai).

Per essere smart non basta scriverlo su un sito.

 

 

 

 

Posted in: #DallaPianura