L’Italia sulla strada della Grecia

Posted on novembre 25, 2013 di


download

Guardavo ora Piazzapulita: scene di povertà e di miseria di molti italiani che fino a poco tempo fa appartenevano alla media borghesia del paese.

Centinaia di persone che affollano le mense della associazioni di volontariato.

Piccoli e medi imprenditori caduti in miseria da un giorno con l’altro.

Neppure più la rabbia sui volti spenti, solo tanta disperazione e rassegnazione.

Mesi fa scrissi questo post sulla Grecia.

#1 COSA STA ACCADENDO IN GRECIA?!

Qualcuno ebbe l’ardire di parlare di “bufale”.

Peccato che poi le notizie provenienti da Atene non solo certificarono le mie denunce, ma descrissero, se possibile, una realtà anche più tremenda.

Oggi leggo questa notizia sul nostro paese: Arriva il gelo ma un italiano su cinque non può riscaldarsi. Boom di stufe e camini

Roma – (Adnkronos) – Analisi della Coldiretti, sulla base dei dati Istat: quasi raddoppiato il numero di italiani che si trova in condizioni di disagio tali da dover soffrire il freddo. Tornano le stufe e si riaccendono i camini. Ed aumentano i furti di legna.

Ora, come ho sempre scritto: l’Italia non sarà la Grecia, ma se non cambiano le cose, la Grecia sarà l’Italia che verrà.

Dunque, vi direi di dare un’occhiata a questi post scritti mesi fa:

#15 COSA STA ACCADENDO IN GRECIA? Servizio BBC sulla crisi in Grecia, la gente per riscaldarsi abbatte i boschi!

#19 COSA STA ACCADENDO IN GRECIA? Le persone vanno a vivere nelle grotte

E poi date un’occhiata a questi più recenti:

Grecia: benvenuti all’inferno.Ci si auto-infligge il virus dell’HIV per ottenere €700 di sussidi

Grecia: cronache di un inverno europeo

Al massimo una pacca sulla spalla…

Guardate lo sciopero di Genova…

Vi ricorda qualcosa?

E come sempre: sperate nel meglio, preparatevi al peggio…

Il governo Montibis (Letta) imposto da Napolitano ha imboccato la stessa strada dei nostri cugini greci.

E, come vi avevo detto, la salvezza arriverà solo da noi (eventualmente)

Non dall’Europa, non dalla Germania.

Intanto.. Crisi, il 40% vive alla giornata. Soltanto in Grecia va peggio.

Allarmanti i dati pubblicati dal Centro Einaudi. Nel nostro Paese uno su tre (il 34%) non programma il futuro della sua famiglia oltre i sei mesi

16:06 – Quattro italiani su 10 (esattamente il 39%) vivono allagiornata, uno su tre (il 34%) non programma il futuro della suafamiglia oltre i sei mesi. I dati arrivano dal rapporto del CentroEinaudi, realizzato utilizzando dati dell’Eurobarometro, servizio della Commissione europea. In Grecia le persone che non sono in grado di fare progetti sono il 68% del totale, in Germania si scende al 15% e in Austria al 10%.

Con l’arrivo del Fiscal Compact e il deteriorarsi progressivo dei dati macroecononici, tutti i nodi verranno al pettine.

E se per caso arrivasse un altro shock…

WGDP_2013_11_22

Bye bye Italia.

Ed avrà ragione Orsi della London School of Economics: “Non rimarrà nulla dell’Italia”

Posted in: #HomoOeconomicus