Se voti Pd, voti Schulz..(Grillo come Stalin, ma silenzio totale su Von Rompuy)

Posted on maggio 12, 2014 di


images?q=tbn:ANd9GcQWCGYirTnc-HG-I-rFWhOFm24tjhEw0jCj2UHoLGxOB4ulhf8F-Q

In un’intervista al Corriere della Sera, ripresa oggi da AGI, il presidente del Parlamento europo e candidato socialista per la presidenza della prossima Commissione ha dichiarato: "Grillo è vento. Come si fa a giudicare il vento? Non vedo la sostanza. Berlusconi ha una sostanza politica, su cui posso dare un giudizio. Grillo minaccia ammende ed espulsioni per i deputati che non votano come dice lui. L’ultimo a dire una cosa del genere è stato Stalin. O forse Hugo Chavez. Se l’avesse detto in Germania, avrebbe dovuto temere l’intervento della magistratura. E ancora: "Si sente in Grillo una tendenza autoritaria. In Spagna si direbbe caudillismo".

Perchè nessuno chiede di commentare a Schulz queste dichiarazioni di Von Rompuy? E’ democrazia questa? Cosa c’è di democratico nell’attuale processo di integrazione europea? Ma, si sa, bollare come eversivo chiunque si ribella ad un sistema, che si è dimostrato chiaramente anti-democratico, è l’ultima cartuccia che questi personaggi possono sparare per proteggere l’unica cosa che gli interessa veramente: conservare una poltrona.

Ecco cosa ha detto Von Rompuy…
Ecco chi sono i veri ( e soli) democratici europei.
Una pseudo sinistra, tutta orientata ai mercati, alla finanza e alle elitès burocratiche europee.
Una sinistra che si scandalizza per il trionfo dei cd movimenti populisti, ma non si interroga sul fallimento di questa Europa.
Una sinistra che, dopo il crollo del comunismo (e dei modelli socialdemocratici) è diventata la più strenua sostenitrice di queste politiche di austerità che stanno letteralmente massacrando migliaia di cittadini.
Una sinistra da sempre esterofila che si affida ad un uomo piccolo e mediocre come Schulz…
E anche quei questi quattro gatti di Tsipras che sono pronti a trattare con questi personaggi, a sostegno di queste politiche distruttive…
I tedeschi prima che socialisti sono tedeschi!
E i trattati non si rivedranno fino a quando non vorranno loro.
fiscal_ammazza.jpg

Votateli, eh?
Complimenti!

Von Rompuy. "L’intero territorio europeo a parte la Russia verrà inglobato nell’Ue. Non so se c’è il sostegno dell’opinione pubblica, ma lo faremo lo stesso".

Von Rompuy.

In un’intervista con il quotidiano belga De Standaard, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy sostiene come, anche se gli Stati Uniti d’Europa non siano uno scenario credibile e realistico, "l’intero territorio europeo a parte la Russia sarà nel lungo periodo inglobato nell’Unione Europea". Ha poi aggiunto: "se c’è il supporto da parte dell’opinione pubblica su questo, non lo so. Ma lo faremo lo stesso."

Posted in: #NuovaResistenza