Il Pd ora ha paura. Ecco come pensa di riempire le piazze

Posted on maggio 15, 2014 di


Il vento è cambiato e Renzi è sempre più nervoso.

Lo si vede chiaramente.

Lo scandalo Expo, le piazze di Grillo gremite di persone, i sondaggi che circolano (quelli veri)…

grillo-piazze2_e

Una rabbia che monta, che cerca una nuova speranza, delusa  da tante chiacchiere e promesse mancate.

Persino in Rai hanno fiutato la cosa e allora…

Allora ecco come si spiega un insolito Floris che si permette persino di fare alcune domande vere a Renzi…

Ed ecco Vespa che accoglierà Grillo nella Terza Camera del Paese…

E attenzione, il 19 maggio, Grillo va da Vespa per parlare al solo elettorato che, finora, gli ha sempre voltato le spalle: quello dei vecchietti, degli over 65, delle casalinghe.

1399359481785

Renzi sperava in Berlusconi, è chiaro.

Ma io l’avevo detto che questa volta sarebbe stato diverso (si legga Europee 2014, la mia analisi della comunicazione di Berlusconi)

E se Berlusconi perde voti, questi andranno nell’astensione o a Grillo.

E poi…

Questi continui attacchi al M5s, lo scherno e l’irrisione continua di Renzi nei confronti dei grillini, l’inopportuna scelta di capoliste insulse quali Picierno e Moretti, stanno solo facendo il gioco di Grillo.

E poi c’è un antieuropeismo montante e, a quanto pare, gli italiani sono i più euroscettici in questo momento.

E ancora: non sottovalutate la natura delle elezioni europee (non solo le amministrative dove M5s fatica e non sono neppure le politiche)

Aspetto tutti il 26, aspetto quanti mi hanno anche deriso quando sostenevo che il M5s non avrebbe fatto flop.

Mentre io facevo analisi serie e dettagliate…. taluni, seguendo i soliti media e i soliti ANAListi, non volevano capire…

Se il M5s confermasse i voti delle politiche, sarebbe un successo incredibile.

Se addirittura li aumentasse e superasse il Pd, sarebbe un terremoto di proporzioni mai viste.

Con un governo traballante, un’alleanza politica innaturale e un Premier non votato, non si potrebbe non tenerne conto.

Napolitano dovrebbe o consegnare l’incarico ai pentastellati o indire, subito, nuove elezioni.

Con una crisi economica come questa e una vittoria di Grillo, non si dovrebbe fare diversamente.

Nel Pd queste cose le conoscono.

E sanno bene che le bugie di Renzi iniziano ad avere le gambe corte.

Con una informazione libera e trasparente il M5s avrebbe già superato il Pd.

A tenere in piedi Renzi sono “gli 80 euri” senza copertura ed i media, tutti schierati con lui, le caste e un popolo di gente perbene che non ha ancora capito a chi sta consegnando il proprio voto.

Ma la crisi economica morde.

Il Pil decresce, aumenta il debito pubblico, le aziende chiudono.

Anche gli 80 euro…

Renzi li ha “sparati troppo in fretta”, come scrivevo giorni fa.

E poi arriveranno dopo le elezioni, non prima.

Potrà fare altre promesse, immagino ne faccia ancora.

Ma il problema è che gli italiani si stanno assuefacendo alle sue promesse che non diventano quasi mai realtà e, dunque, queste promesse perdono di efficacia.

Grillo sta facendo il resto, con una campagna elettorale molto efficace e curata in ogni minimo dettaglio.

Renzi lo sa e non finirà la sua campagna elettorale in un teatro come Bersani.

Tuttavia, la chiuderà non a Roma (Marino manco lo porterà sul palco!!!), ma nella sua Firenze.

Segno di debolezza.

Il Pd manca dalle piazze da tanto tempo.

Non conosce più cosa sia una piazza.

Dovrà, necessariamente, “cammellare” le proprie truppe.

Del resto, guardate Moretti.

Era a Bologna, nella rossa Bologna (non a Sondrio…)

Ha cinguettato, ridicola, “Ci siamo ripresi la piazza”.

Ma la realtà era questa…

piazza

Erano presenti circa una cinquantina di persone: la maggior parte sono donne, l’età media è alta e quasi tutte sono volti noti del partito. Alcuni nomi: le parlamentari Rita Ghedini e Francesca Puglisi, la coordinatrice dell’assemblea delle donne Federica Mazzoni, la presidente del consiglio comunale Simona Lembi, il responsabile organizzativo Raffaele Persiano. 

Attorno al banchetto lo spiegamento di forze dell’ordine è consistente: circa un centinaio di agenti tra digos, Celere e Carabinieri, alcuni in divisa altri in borghese. Questi sono i comizi del PD

Inoltre, a testimoniare la paura del Pd, ecco cosa dice il Corriere Fiorentino…

Il Pd teme che il 23 maggio, quando Matteo Renzi chiuderà la campagna elettorale in Piazza della Signoria, la gente ad ascoltare il premier non sia tantissima. Dunque, meglio correre ai ripari prima che sia troppo tardi. Come si sottolinea in un articolo pubblicato dal Corriere Fiorentino.

La paura fa 90, anzi 23. Il prossimo 23 maggio il Pd chiuderà la campagna elettorale in piazza della Signoria e ci sarà anche Matteo Renzi. Non una chiusura qualsiasi: nello stesso giorno Beppe Grillo sarà in piazza San Giovanni a Roma. È già guerra di numeri. Evidentemente però i vertici del Partito democratico — Renzi in testa, che ha dato direttive precise — hanno paura di non farcela a riempire piazza della Signorina. Per questo il responsabile organizzazione del Pd metropolitano Leonardo Sorelli ha scritto un’email a tutti i sgretari delle Unioni Comunali e ai membri della segreteria metropolitana affinché diano «il contributo maggiore in termini di presenze.

Per questo — scrive Sorelli — chiediamo alle Unioni Comunali di organizzare una grande partecipazione a questo importantissimo evento al quale sono invitati a partecipare tutti i candidati Sindaci, i candidati a Consigliere Comunale, gli iscritti e tutti i simpatizzanti». Per essere in tanti in piazza Signoria, «chiediamo inoltre a tutti Voi di fissare le iniziative di chiusura della Campagna Elettorale nei vostri Comuni, in date e orari diversi da quello dell’iniziativa finale di Firenze. Questa è una grande opportunità per dare la vera spinta per la vittoria finale in tutto il territorio fiorentino!!!! In allegato trovate un prospetto dove sono riportate le quote di partecipazione (le persone da portare in piazza) per per ogni Unione Comunale».

 

ps: visto che lo scrivo da mesi, ecco le prove delle mie analisi…

Vi metto solo due link…

il 26 io potrò dire:”l’avevo detto”…

Molti altri, no.

-:)

10 motivi per non fidarsi dei sondaggi(sti)

#Grillo sale o scende?

 

 

 

Posted in: #NuovaResistenza