Si è ucciso Lorenzo Meggetto, patron dei negozi Galuchat. Non cambia verso…

Posted on maggio 17, 2014 di


Altro suicidio per questa dannata crisi economica.Non c’è tregua.
I media nazionali non ne parlano più, ma ogni due giorni una persona si suicida in questo paese per motivi economici.
Il Governo è assente, tutto proiettato ad incassare il dividendo elettorale della mossetta demagogica degli 80 euro.
Io non so più come dirvelo.
Se a il 25 maggio li voti ancora, poi non lamentarti.
Anche coloro che non vogliono un trionfo di Grillo o una affermazione dei no-euro, dovrebbero capire che la politica del governo italiano potrà cambiare se e solo se riceveranno un forte segnale da parte degli elettori.
Se li rivoterete, in fondo, perchè dovrebbero cambiare linea?

image.jpg

Si è impiccato nella sua abitazione a Mestre, aveva 67 anni. Era oppresso da problemi economici, stretta creditizia, cartelle Equitalia

Si è ucciso Lorenzo Meggetto, titolare della catena di negozi di calzature Galuchat e della famiglia dell’omonima catena di calzature. Aveva 67 anni. Si è impiccato mercoledì sera all’interno della sua abitazione, in via Castellana a Mestre. Il corpo senza vita è stato trovato dalla moglie.

Secondo quanto riferito dai familiari, l’uomo soffriva per i forti problemi economici della società, che gestisce sei negozi di calzature tra Mestre, Forlì e Pordenone.

Secondo quanto si è appreso, l’uomo non avrebbe trovato appoggio dal sistema creditizio per superare questo momento di difficoltà e le cartelle di Equitalia avrebbero aggravato la situazione.

Il suicidio di Meggetto ha sconvolto tutti. "Ora un fondo per aiutarci"
„Una rete solidale tra commercianti, per sostenersi a vicenda e contrastare le difficoltà economiche scongiurando altre tragedie.

fonte: http://mattinopadova.gelocal.it/

Posted in: #NuovaResistenza