Ecco perchè votare M5S..CACCIARI: “SE GRILLO SUPERA O RAGGIUNGE IL PD, RENZI È FINITO”

Posted on maggio 21, 2014 di


Ecco perchè votare M5s.

Renzi doveva cambiare il paese e rottamare i vecchi arnesi della politica.

Non ha fatto nulla.

Solo chiacchiere e promesse, mascherate da continue comparsate in tv e giornali compiacenti.

Deve andare a casa e, probabilmente, dopo, bisogna tornare a votare,

Ne dovrebbe prendere atto anche l’altro sconfitto, Napolitano.

Sono 3 anni che le sue ricette hanno fallito.

Devono andarsene e si deve aprire una nuova pagina.

Anche chi non simpatizza per Grillo, usi il M5S.

Poi, ognuno torni a casa sua.

-:)

 

Massimo Cacciari a La Zanzara su Radio 24: “Grillo? Se supera o raggiunge il Pd di Renzi è finito, scompare”.
“Tra Grillo e Berlusconi sceglierei Grillo”. “Di Renzi non me ne può fregare di meno”. “Politici miserabili, capisco perché la gente vota Grillo”. “Casaleggio? Roba vecchia di trent’anni fa”. 

“Se il Pd dovesse perdere con Grillo e anche se ci fosse una situazione di pareggio con il Movimento Cinque Stelle, è chiaro che Renzi scomparirebbe dalla scena”. Lo dice l’ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari a La Zanzara su Radio 24. “Mi auguro non sia così – dice Cacciari – ma non per Renzi, di cui non me ne può fregare di meno, ma per il Paese. Per adesso non c’è alternativa politica al governo Renzi. E Grillo sarebbe un’avventura. Le avventure possono essere belle quando si è giovani, forti e sani. Ma per un organismo scassato come il nostro sarebbe letale”. “Se Grillo – ripete Cacciari – arriva vicino o supera il Pd si aprirebbe una crisi enorme e difficilmente governabile anche da un genio della politica come Giorgio Napolitano. Napolitano dovrebbe rimandare Renzi alle Camere. E poi apriti cielo. Se Grillo supera Renzi, quest’ultimo è finito”.

“Grillo – dice Cacciari – non ha torto nel denunciare i guasti, le giustizie, i casini e la miseria delle forze politiche tradizionali, sennò non si capirebbe perché la gente lo segue. Alcuni saranno anche disperati, ma altri non ne possono più di chiacchiere, promesse, di un ceto politico che più miserabile non sarebbe immaginabile. Non puoi mica pensare che improvvisamente il 27% degli italiani vada dietro ad un comico come i sorci dietro al pifferaio magico”. Se dovesse scegliere tra Berlusconi e Grillo chi voterebbe, chiedono i conduttori?: “Francamente non andrei a votare, sarebbe come il dilemma di Bertoldo: scegliere a quale albero impiccarsi. Berlusconi per 20 anni non ha fatto nulla per evitare disastri. Dall’altra parte ci sarebbe l’avventura. Se costretto probabilmente sceglierei Grillo. Almeno proviamo una follia nuova. Quelle già provate nauseano”. “Ho visto Casaleggio in tv – dice ancora Cacciari – e mi sembrano rimasticature di vecchi guru dell’informatica di 30 anni fa. Discorsi vecchi, che più vecchi non si può. Ma il Movimento è Grillo, non Casaleggio”.

fonte: http://www.dagospia.it

 

 

Posted in: #NuovaResistenza