L’analisi di Citi sulle elezioni (E LE MIE CONSIDERAZIONI)

Posted on maggio 27, 2014 di


Questi difficilmente si sbagliano.
Leggete l’analisi che fanno quelli di Citi.
Sono cose che dico da molto tempo…(IN MAIUSCOLO ALCUNI MIEI COMMENTI FLASH)

FONTE: http://www.forexinfo.it/

Matteo Renzi ha stravinto le elezioni europee 2014, ormai lo sanno anche i muri. Negli ultimi due giorni in Italia, e anche in Europa, non si parla d’altro. Il punto adesso è capire perché il PD abbia ottenuto una vittoria tanto storica quanto eclatante (l’ultimo partito nostrano a superare la soglia del 40% era stata la DC negli anni 50), ma anche perché i 5 Stelle, nonostante i pronostici incoraggianti, abbiano subito una debacle così scottante.

A spiegare i motivi del “plebiscito renziano” ci hanno pensato gli analisti di Citi che, all’interno di un rapporto diretto agli investitori riassumono così le cause del trionfo dei democratici: la chiave starebbe nella politica delle piccole riforme.

Secondo loro, il risultato del PD alle elezioni europee è, come sostengono praticamente tutti, merito del Premier e delle mosse fatte nei 90 giorni di Governo.
Il Presidente del Consiglio, secondo gli esperti di Citi:

“ha optato per un uso più pragmatico del tempo che lo separava dalla elezioni, cercando di convincere gli italiani attraverso una serie di piccole battaglie vinte”,

tra queste, si sottolinea in primis il decreto Irpef che ha sancito l’aumento di 80 euro in busta paga per quasi 10 milioni di italiani.

RENZI E’ STATO IN CAMPAGNA ELETTORALE PERMANENTE. SAPEVA CHE, DOPO AVER FATTO FUORI LETTA, DOVEVA VINCERE.

HA SPARATO CENTINAIA DI PROMESSE, MA, POI, HA REALIZZATO QUELLA DEGLI 80 EURO E HA FATTO CAMPAGNA ELETTORALE SU QUESTA.

RESTA UNA MANCETTA (PER ME), MA VAGLIELO A SPIEGARE AGLI ITALIOTI RIDOTTI IN MISERIA…

E RICORDATELO SEMPRE: SI VOTA "PER" NON CONTRO..

SI VOTA PER UNA "PROMESSA"…SOPRATTUTO IN ITALIA….

Ma nonostante le battute di molti pentastellati che sostengono che “gli italiani si sarebbero lasciati comprare per pochi spiccioli”, le motivazioni di quel 40,8% non risiederebbero solo qui.

ESATTO: NON SOLO, MA ANCHE…

Il PD ha praticamente doppiato il Movimento 5 Stelle, con un distacco talmente netto da portare molti a considerare come una “figuraccia” un 21,2% che per un partito nato da pochissimi anni rappresenta una percentuale di tutto rispetto.

ESATTO. NON LO DIMENTICHEREI.
CI SONO PARTITI CHE HANNO DOMINATO CON IL 13/14% (PSI) ED OGGI GOVERNANO CON LO 0,7 (SC).
LA PRIMA FORZA ITALIA PRESE COSÌ.
IL PDS,SPESSO,EBBE ANCHE MENO.
ALLEANZA NAZIONALE NIN SUPERÒ MAI IL 15%.
ETC,ETC
IL 21% MERITA RISPETTO ED È UN OTTIMO RISULTATO,RIDIMENSIONATO RISPETTO ALLE POLITICHE,A QUANTO PREVENTIVATO E ALL’EXPLOIT PIDDINO.

Secondo quanto si legge nel rapporto di Citi, quel 19% di differenza è dovuto al carisma di Renzi che è riuscito a dare al suo esecutivo un assetto meno tradizionale rispetto al passato. Il calo dei rappresentati guidati da Grillo però ha un’ulteriore spiegazione: l’uso della stampa in campagna elettorale.
Gli esperti sottolineano come:

“i giornali si sarebbero a lungo soffermati sulla possibilità di un sorpasso ‘mortale’ di Beppe Grillo ai danni di Renzi e questo avrebbe permesso al Pd di ottenere un risultato mai raggiunto”.

ESATTO: CARISMA DI RENZI SENZA DUBBIO E STAMPA ITALIANA TUTTA AI SUOI PIEDI. NON HO MAI VISTO NULLA DI SIMILE.

COSE DEGNE DA PAESE DEL TERZO MONDO.

ANCHE I SONDAGGI DEGLI ULTIMI GIORNI HANNO INFLUITO A CREARE LO "SWING" DI VOTI FINALE.

IO HO SEMPRE DENUNCIATO QUESTO SCHIFO DI INFORMAZIONE DI REGIME, MA SE VUOI VINCERE, DEVI SAPERE CHE VESPA & C. CE LI AVRAI SEMPRE CONTRO.

NON SI SCAPPA.

E LA RETE NON BASTA (COME HO DETTO SEMPRE) QUANDO TI DIPINGONO COME HITLER O STALIN.

youfeed-stasera-in-tv-19-maggio-2014-berlusconi-a-quinta-colonna-renzi-a-piazzapulita-grillo-da-vespa.jpg

MENTRE LUI SE LA FA CON TUTTI…

renzi_urso.jpg_415368877.jpg

Renzi-6402.jpg

Da parte sua, il Movimento 5 Stelle nel corso degli ultimi 90 giorni ha totalmente sbagliato atteggiamento, perdendo l’opportunità di incidere nelle decisioni del Parlamento e arroccandosi dietro un’opposizione troppo intransigente. Secondo Citi infatti, gli italiani avrebbero visto nel “rumoroso rigore” dei pentastellati:

“una mancata opportunità di fare riforme utili al paese”.

E’ VERO.

MA CREDO CHE IL PROBLEMA NON STIA TANTO QUI, QUANTO NELL’AVER SBAGLIATO STRATEGIA.

COSI’ COME AVER PUNTATO SULLA "QUESTIONE MORALE".

L’HA FATTO IL PD PER 20 ANNI…

AGLI ITALIANI NON FREGA NULLA SE RENZI RUBA, ALMENO FINO A QUANDO NON VERRA’ DENUNCIATO/CONDANNATO/ATTACCATO SUI MEDIA (ALLORA TUTTI SI SCANDALIZZERANNO, FORSE)

Adesso il movimento di Grillo ha davanti due opportunità. Pochi giorni prima delle Elezioni l’ex comico genovese aveva annunciato un ritiro in caso di sconfitta. Promessa ovviamente non mantenuta (giustamente tra l’altro) che secondo Citi, avrebbe potuto decretare la morte del M5S. Allo stesso tempo però, secondo gli esperti:

“se l’ex comico decide di portare avanti questo impegno deve mitigare il suo messaggio di antipolitica che, probabilmente, ha allontanato una parte di elettori, facendo registrare un -4% rispetto alle politiche del 2013″.

Insomma, se Grillo vuole continuare a fare politica deve “ammorbidire” il suo modo di fare.

NON C’E’ DUBBIO.

SENZA GRILLO IL M5S NON ESISTE, MA GRILLO E LA RETE NON BASTANO PIU’.

HA FATTO IL "PIENO".

OLTRE IL 21% CHE RIMANE UN GRANDE RISULTATO, COSI’, NON VAI.

PERSONALMENTE VALORIZZEREI ANCOR PIU’ DI MAIO (PIU’ DI DIBATTISTA): PRATICO, REALISTA, CAPACE.

Tornando a Renzi, nonostante le dichiarazioni rilasciate dal Premier nel corso della conferenza stampa di ieri, il trionfo europeo incide anche in prospettiva interna, soprattutto dati i deludenti risultati portati a casa da Nuovo Centrodestra e Scelta Civica. Secondo il rapporto pubblicato da Citi dunque, il Premier potrà:

portare avanti il suo percorso di riforme o, tra qualche tempo, chiedere nuove elezioni per avere una nuova maggioranza. Tuttavia non si può escludere nemmeno la possibilità di un rimpasto di governo, magari coinvolgendo all’interno dell’esecutivo qualche dissidente del Movimento 5 Stelle, limitando così il potere di Alfano e di Scelta Civica”.

TUTTO VERO.

RENZI HA DISTRUTTO L’OPPOSIZIONE INTERNA LA PARTITO.

HA PROSCIUGATO SCELTA CIVICA.

HA BATTUTO GRILLO E BERLUSCONI.

NCD E’ IRRILEVANTE.

NON HA OPPOSIZIONE ALCUNA E HA SEMPRE DA SPARARE LA CARTUCCIA "ELEZIONI" (CON CUI MONETIZZEREBBE LA VITTORIA DELLE EUROPEE)

HA UN’AUTOSTRADA DAVANTI.

TUTTA LA STAMPA CON LUI, TUTTE LE CASTE E I POTERI FORTI.

E, INFATTI…

COME VI DICEVO..

ECCO IL CONSIGLIO AGLI INVESTITORI (E PERCHE’ IO HO COMINCIATO A RIPOSIZIONARMI E GUADAGNERO’ COL VOTO DEL 40% DEI MIEI CONNAZIONALI)

Infine un consiglio per gli investitori. Le elezioni europee mostrano infatti:

“un quadro decisamente positivo per gli investitori, anche se ci sono ancora molti ostacoli legati al caso italiano, in particolare una debolezza strutturata in alcune condizioni macro-ambientali”.

Però, continua il rapporto:

“dopo anni di performance negative, ora c’è spazio per un recupero delle azioni italiane in un contesto di mercato complessivamente positivo”.

Posted in: #NuovaResistenza