Prelievo forzoso sui contribuenti: il FMI torna ancora alla carica

Posted on giugno 30, 2014 di


Tutto già scritto mesi fa, per esempio nel post Attenzione, Fmi (e non solo) punta ai vostri risparmi..

Del resto, Cipro fu un esperimento (andato a buon fine) e poi ci sono state altre avvisaglie…Prelievo forzoso in Portogallo. Presto in Italia

E anche altri la pensano allo stesso modo, come vi scrissi qui: Bundesbank: prelievo forzoso sui più ricchi o qui (oltre un anno fa…): SIETE PRONTI? COMMERZBANK: IN ITALIA PATRIMONIALE DEL 15%

E la stessa misura è stata suggerita per i nuovi fratelli europei..

Ucraina. Prelievo forzoso sui depositi per salvare le finanze dello Stato

Cosa credete, signori…
E’ lo Stato ad essere fallito, non le famiglie e, dunque, continuerà, in tutti i modi possibili il travaso di ricchezze dalle famiglie allo Stato-Banche..

Che questo avvenga con l’aumento delle tasse, i prelievi forzosi, l’introduzione del pos obbligatorio, la patrimoniale o altro ancora, è indifferente.

Stampatevi queste due immagini:

image

image

E siate consapevoli del processo in atto.

Del resto, col 40,8% la maggioranza ha votato per questo (consapevolmente o inconsapevolmente, poco importa, ormai…)

fonte: http://www.ticinolive.ch

Il giornale tedesco Die Welt scrive che il 22 giugno il Fondo monetario internazionale FMI ha pubblicato un nuovo appello per ricorrere a prelievi forzosi sui contribuenti, allo scopo di aiutare a pagare i debiti degli Stati.

Il FMI prepara una nuova tornata di espropri per i risparmiatori, titolava Die Welt sabato 28 giugno: “Un piano del Fondo monetario internazionale prevede che in futuro la riorganizzazione dei debiti sarà più rapida e applicata in maniera più radicale. A essere colpiti in primo luogo saranno i detentori di assicurazioni sulla vita e i fondi pensione.
Il punto fondamentale è che sarà applicata una manovra più flessibile. Questo potrebbe sembrare una buona cosa, ma la conseguenza sarà che in futuro i creditori dovranno collaborare.
In Europa questi creditori sono essenzialmente detentori di polizze di assicurazione sulla vita e altre forme di fondi pensione.”

Il giornale consiglia di investire direttamente in imprese e società e non in fondi pensione e piani di assicurazione sulla vita, in quanto non sarà possibile impedire al FMI di attuare i suoi prelievi forzosi. In altre parole, per investire i propri soldi sono finiti il risparmio e la previdenza. E’ più sicura la speculazione in Borsa.

(Fonte : solidariteetprogres.org)

Posted in: #NuovaResistenza