Date retta ai cialtroni..Tonfo produzione industriale(-1,8%!!) ! Italia a picco!

Posted on luglio 10, 2014 di


Ahahaha…Ora voglio proprio vedere a fine anno il pil al +0,8%
Come dico da mesi: attenzione perchè l’italia non solo ha perso in questi anni moltissimo (in pil, consumi, produzione industriale, etc), ma:

a) non si è ripresa manco per il cacchio;
b) in giro ci sono pericolosi segnali
c) se non intervengono NUOVAMENTE Fed e soci la situazione s’aggraverà;
d) anche negli altri paesi le cose non vanno molto bene

E noi, belli belli, di cosa discutiamo?
Del senato, della legge elettorale e di mia nonna in cariola!

Home page del Corriere. ..
Primo titolo sui Mondiali…
Secondo sulla fottuta ministra delle riFORME e mister Calderoli..
Poi Gaza..
Poi i video sui mondiali…
Poi Bossetti, la banda degli iphone e Gina Lollobrigida…
Etc, etc…

Ma porca puzzola, ci rendiamo conto?
No, dico…
Avete presente che alla prossima tirata dello sciacquone l’italia se ne va gambe all’aria?

In questi anni le famiglie hanno sparato le ultime cartucce…
Lo Stato ha continuato a massacrare di tasse tutti, per tenere in piedi la baracca.
Non è stata fatta una sola riforma significativa.
Ripeto: se arriva u latro tsunami se ne andate tutti a fare in culo insieme a l vostro Renzi, eh?

-:)

E poi io sarei il pessimista, vero?
Ma non vi scrivo queste cose da mesi?

Chi ha votato Renzi alle scorse elezioni europee non ha capito un emerito cacchio, non ha compreso la vera posta in gioco.

Certo: Grillo non era la soluzione (forse) ma votando in massa questo cialtrone, vi siete condannati ad anni di politiche totalmente sbagliate e a nessuna vera riforma del Paese.

E non crediate che batterà alcun pugno sul tavolo in Europa, l’uomo delle "pugnette" politiche…

-:)

Avete scelto di morire, magari lentamente, ma di morire.

Ma non vedete che non fanno neppure più finta?

Indennità, respinta proposta M5s di sospenderla a parlamentari arrestati (a larghissima maggioranza)

Secondo il Fatto i nostri deputati sono quasi disoccupati..
In un mese 15 sedute e qualche decreto..
Avete capito?
Il paese crolla e loro fanno qualchd sporadico de-cretino…

Ma Cottarelli qualcuno l’ha visto piú?
La sua occupazione é ormai solo quella di attendere il 27 del mese per prendere il lauto stipendio che riceve in cambio di nulla?

Ve lo ricordate il post London School of Economics: “Non rimarrà nulla dell’Italia”?

piazza_distrutta_small1.jpg

Rileggetelo, stampatevelo.

Ed io ero pessimista…

Ma fatemi il piacere…

Intanto, ecco dove siamo arrivati…

Saranno tutti pessimisti, rosiconi, gufi, signorNo ance all’istat, eh?

Se non avete tempo e voglia di leggervi il post perchè magari avete letto troppo (Repubblica o il Corriere) date un occhio ai grafici…

Non sono difficili da comprendere…

-:)

ps: mentre scrivo la Borsa colleziona un altra giornata memorabile a -2,5% e lo spread è a 170…

Lo avete voluto voi…
Vi siete ciucciati Monti, acclmandolo come salvatore della patria…
Avete accettato Letta, perchè non c’erano alternative (ma se un paese non ha alternative a Letta, dove cazzo vuole andare?)
E ora, tutti incantati dal re dei cialtroni..
Siete sempre più poveri, ma almeno contenti?
Eccovi l’attestato da parte di Renzi…

cialtrone-attestato-coglione-251699.jpg

La DE-INDUSTRIALIZZAZIONE dell’Italia avanza e si approfondisce
non solo per le ragioni ben note, tra le quali spicca un’insostenibile tassazione reale al 70% ed una burocrazia kafkiana
non solo perché le imprese chiudono e/o falliscono in massa
ma anche perché sempre più imprese SE NE VANNO (per sopravvivere)
facendo avvitare sempre più il processo di desertificazione.

Ma facciamola breve
attraverso alcuni tweet
con annessi&connessi dati freschi freschi
che però sanno di pesce marcio…
ed a seguire un po’ di grafici di riferimento&contesto…

#cambiaverso #staisereno e vai di POS obbligatorio…e di 80 "euri"…
Italia: produzione industriale a maggio -1,2% mensile, -1,8% annuo (dopo -25% in 6 anni)
http://t.co/zri7Th2w4b

la ripresaaaa cazzo la ripresaaaaa
Italian Industrial Production (May) M/M -1.2% vs. Exp. 0.2% (Prev. 0.7%, Rev. 0.5%)
Istat, brusco calo della produzione industriale: -1,8% annuo, -1,2% sul mese
(contro le attese per +0,2%)

e mentre ns. prod.industriale continua a crollare…appena venduti 6,5mld di BOT 12m a record low yield 0,387% vs. prec. 0,495%..ohh yeahhh!
(grazie a Draghi ed alla Grande Onda Globale di Liquidità QE+ZIRP)

Ed a seguire la GALLERIA degli orrori………………………..

Schermata-2014-07-10-alle-12.24.04.png

prod+ind+ita+-25+(1).png

1gpg1-280-Copy-Copy-Copy-Copy.jpg

-10+di+PIL+(1).jpg

fisco2w+(1).jpg

E naturalmente
secondo il noto schema
vasi+com22.jpg

continua il TRAVASO…
per ora progressivo e con la tecnica della "Rana Bollita" (per evitare traumi e panico)
ma, se la Magia di Draghi dovesse affievolirsi (vedi sopra l’ultima asta magica dei ns. BOT),
allora assisteremo a repentine ACCELERAZIONI…

TASSAZIONE DEI RISPARMI: IN TRE ANNI GETTITO TRIPLICATO
by Paolo Cardenà

Senza la pretesa di voler essere precisi (per via dell’impossibilità di risalire a dati disaggregati), di seguito vi propongo 2 tabelle tratte dal bollettino mensile delle entrate tributarie.
………….
Nella prima, relativa al dicembre 2011, si osserva che il gettito derivante dalla tassazione dei risparmi, nel 2011, ammontava a circa 6 miliardi di euro.

………..
Nella seconda tabella, relativa al 2013, è evidenziato il gettito prodotto per l’anno 2013 che ammonta a oltre 10 miliardi di euro, ai quali si sommano anche le imposte sostitutive sui redditi di capitale e sulle plusvalenze (2.3 miliardi di euro) e l’imposta di bollo (quasi 2 miliardi, ottenuti per differenza tra il gettito prodotto nel 2013 e quello del 2011, tenendo conto che l’incremento del gettito 2013 rispetto al 2011, derivante dalle imposte di bollo, è per lo più determinato dall’introduzione dell’imposta di bollo sui risparmi introdotta nel 2012).
Nel 2014, l’imposta di bollo sui risparmi è stata elevata allo 0.20% (dallo 0.10% del 2012, successivamente aumentata allo 0.15% nel 2013) con gettito aggiuntivo stimato di oltre 500 milioni di euro. Inoltre, dallo scorso 1 luglio, come è noto è stata elevata al 26% (nel 2011 era al 12.5%) la tassazione su quelle che vengono impropriamente definite rendite finanziarie (ad esclusione dei titoli di stato), che dovrebbe incrementare il gettito di ulteriori 3 miliardi di euro, portando il conto complessivo del salasso sui risparmi vicino ai 20 miliardi di euro, rispetto ai 6 del 2011………………..

Fonte:www.ilgrandebluff.info

Posted in: #NuovaResistenza