Sono disgustato: me ne vado in vacanza

Posted on luglio 10, 2014 di


Cari lettori, tra poco me ne vado in vacanza e, soprattutto, lascio questo paese per almeno una ventina di giorni.

Per oltre due settimane non sentirò (spero) neppure parlare in italiano.

Sono nauseato e schifato dal mio paese che hanno proibito perfino di definire di m…

In principio c’ era la voglia di "provarci", di fare, di riformare, di cambiare, forse..

change.jpg

Poi anche la rabbia…

images?q=tbn:ANd9GcSaSZuZuPmPt7TgAZvfhx5_h8Zked0nzimPqW2uliKcyQnhGVXh

Oggi resta solo la nausea…

Sono nauseato e schifato dalla nostra classe politica e, in generale, dalla nostra classe dirigente.

nausea_vomito.jpg

Sono nauseato e schifato dal nostro sistema di informazione.

Ma sopratutto, sono nauseato e schifato dagli italioti dei quali, mio malgrado, devo anche io pagare le scelte…

E tutto ciò in un quadro dove, per lo meno, negli ultimi 2 anni c’era stata una qualche forma di protesta (vedi m5s, forconi, etc), qualche critica, qualche sussulto…

Oggi regna il pensiero unico, tutto finito.

Se ti opponi diventi "rosicone-gufo-signorNO, etc"

Hanno stravinto loro: caste+italioti

Intanto, l’economia non si riprende, le famiglie si impoveriscono, le tasse aumentano a livelli ormai inaccettabili.

E non è finita…

Perchè grazie al cd "Patto del Nazareno", stanno distruggendo quel che restava delle nostre istituzioni.

Prendete l’ultima scelta: innalzare a 800.000 firme la soglia per indire un referendum.

Ok, non siamo negli anni ’50…
Ok, lo strumento referendario è stato usato male…

Ma, santa pazienza…
Possibile che, invece di migliorare le cose, le peggioriamo?
Possibile che non ci sia mai una riforma articolata e complessiva delle nostre Istituzioni?

In pratica: non abolisci le Province, ma togli il voto ai cittadini.
Non abolisci il Senato ma, stando alle intenzioni di Renzi e Berlusconi, non sarà più elettivo.
Non reintroduci le preferenze, lasciando ai partiti la scelta dei "nominati".

Ed ora?
Invece di riformare l’istituto referendario prevedendo di eliminare il quorum per la sua validità e renderlo non solo strumento per abrogare leggi, ma anche per proporne…
Cosa fai?
Innalzi la soglia a 800.000 firme.

Io sarei anche disposto ad alzarle a un milione (e forse più), ma in cambio si dovrebbe eliminare il quorum e prevedere referendum propositivi.

In buona sostanza, la portata di queste cd riforme è sola una: CONTINUA EROSIONE DEGLI SPAZI DI DEMOCRAZIA E DI SCELTA DAL BASSO.
Poche palle, signori.

E poi, ditemi:

– cosa è stato del mitico #jobsact? (che doveva contenere ben 5-6 piani industriali? ED IO VE LO AVEVO DETTO)
– cosa è stato dell’abolizione delle Province? (E NOI VE LO AVEVAMO DETTO…)
– cosa è stato della riduzione delle tasse? (sono aumentate, vedasi qui e qui e qui e qui e qui solo per fare alcuni esempi)

– cosa è stato del taglio dell’irap al 30%?
– dove sono finiti i 3,5 mld promessi sulle scuole?

E mi fermo qui, perchè ho davvero la nausea e mi viene da vomitare.

Perchè, come ci dice Bassi, non solo siamo all’ABC (mentre altri paesi pensano alle questioni vere per poter reagire dinanzi a questa crisi), ma, persino, riusciamo a creare quelle condizioni basilari per una democrazia, partendo da riforme false, poche democratiche e "mafiose".

Io, davvero, non ne posso più, anche perchè è da 3 anni che ripeto certe cose e perchè avevo previsto il bluff renziano.

Parole, marketing, comunicazione politica…ma nulla di concreto.

Dove è finita la rottamazione?
Si è tradotta dal togliere Bersani per Mogherini, Fassina per Madia, D’Alema per Picierno?

Dove è la crescita economica promessa? (il pil è rivisto costantemente al ribasso…)

Dove sono le riforme? (una al mese, eh?)

Annunci, spot elettorali, promesse…roba che da sempre piace all’italiano medio, italiota e boccalone…

Renzi non come Berlusconi, ma peggio, come ho sempre detto, perchè almeno il Banana aveva contro una pseudo opposizione politica, gli intellettuali di sinistra, i vari tg3-espresso-repubblica, etc, etc.

Oggi, invece, tutto appiattito sul verbo del renzusconismo…

A questo punto, non solo ogni soluzione collettiva è impossibile e destituita di ogni fondamento, ma diventa arduo anche solo cercare di ragionare in questo paese narcotizzato, regno di lobotomizzati italioti.

Non si possono passare giornate intere a smontare pezzo per pezzo le balle che ci raccontano su un "povero" blog, seguito da 300-500-1000-5000 persone al giorno (dipende dai post)

E’ del tutto inutile, fatica sprecata.

Nel paese è come se si fosse creato un mix di cose (italioti, gente rassegnata, stanchezza, etc, etc) che non permette neppure di avviare un confronto.

C’è un clima pesante, gli spazi di dibattito e di democrazia si riducono sempre più.

Pensateci: ogni giorno si dice "tiene il patto del Nazareno"
Bene, ma qualcuno mi puo’ dire cosa c’è in quel cazzo di patto che pare siglato tra mafiosi?

E’ del tutto ovvio che non si tratta solo di politica, come dico da tempo.

E’ del tutto ovvio che di riformare il paese non se ne parla (quello è solo lo spot…)

Intanto, il nostro FTSE MIB va sotto i 20.500 punti…

Ed io, davvero, non so più cosa augurarmi.

Ogni tanto penso che l’Italia, per avere una possibilità, dovrebbe essere rasa completamente al suolo.

La possibilità di riformarla e rigenerarla abbiamo capito da tempo che è impossibile.

Dieci giorni e parto, finalmente.

Peccato solo io debba tornare…

Questo paese, così ridotto, non lo sento più mio da tempo…

Buone vacanze a tutti (per chi ci va).

images?q=tbn:ANd9GcQXRfcYujVA1LIUTxZr1po-chSMVl1KMrDPvNDjTv4-DQYGBZs1

Posted in: #NuovaResistenza