Il conto dell’Euro: 1.430 mld fruttati a Germania, 290 mld persi da Italia

Posted on luglio 15, 2014 di


Mentre la Germania vince il suo quarto mondiale (anche grazie al "nostro" arbitro Rizzoli che, come Renzi, si asservisce sempre ai più forti..) e decreta il prelievo forzoso sui conto correnti dei cittadini in caso di fallimento delle banche (in stile Cipro..e state certi che questa modalità sarà LA MODALITA’ per tutti…)

Ecco due conti su chi ha guadagnato con l’euro e chi ha perso…
Colpa dei "cattivi tedeschi" oppure dei nostri politici cialtroni, ladri e servili?

Meditate gente, meditate (soprattutto lo dico a quel 40,8% che…)

Abbiamo tante volte discusso della crisi dell’euro, quale risultante dell’esplosione degli squilibri generati dai cambi fissi in un area non ottimale, a causa dei differenziali inflattivi.

Ma quanto hanno guadagnato i vincitori e quanto perdono i vinti?

Abbiamo provato a fare i conti con 3 metodologie differenti (trovate calcoli, grafici e spiegazioni all’interno delle immagini):

1) Calcolo attraverso le Variazioni nella Posizione Patrimoniale sull’estero

gpg01 (298) - Copy - Copy

2) Calcolo attraverso il Conto Corrente cumulato della Bilancia dei Pagamenti

gpg01 (299) - Copy - Copy

3) Calcolo attraverso le Variazioni degli scostamenti dei Debiti complessivi, pubblici e privati

gpg01 (300) - Copy - Copy

La Risultante e’ la seguente, facendo la media dei 3 calcoli:

gpg01 (302) - Copy - Copy

Conclusioni: alla Germania l’adesione all’euro avrebbe fruttato complessivamente fino ad oggi circa 1.430 miliardi, mentre a Francia ed Italia sarebbe costata rispettivamente 330 e 290 miliardi.

fonte: http://scenarieconomici.it

Posted in: #NuovaResistenza