Sentite i rumori degli elicotteri (della Troika)? L’Italia verso la bancarotta (e il commissariamento)

Posted on settembre 15, 2014 di


85f57d2820abd0252bb93647fdd7924bfcec6887b090b1b2a0e20ffc.jpg

Signori, cari lettori, ci siamo: ancora una volta il nostro governo si è leggermente sbagliato.

DEF PIL 650x642 Verso la Bancarotta: E il PIL 2014 (Stima OCSE) si Abbassa Ancora (a 0.4% Sempre Più Ottimistoni). Chi Offre di Meno?
L’Ocse ci va giù duro e prevede un -0,4%, mentre Standard & Poor’s ci consegna uno ZERO.
Intanto la nostra produzione si schianta
e il Tesoro mette fieno in cascina con il debito pubblico tocca nuovi record (come mai? solo trading oppure si aspettano un nuovo attacco all’ItaliaFALLITA?)

Sono cose che abbiamo scritto tantissime volte.

E vi avevo anche detto che in Europa non sarebbe cambiato nulla.

Infatti, l’elezione di Katinen, i richiami della Merkel fanno ben comprendere quali spazi (ridottissimi) vi siano.

E’ inutile che Renzi faccia lo spaccone-bulletto da periferia di Pontassieve.

Ma per gli italioti andrà ancora in scena il film di Draghi contro Merkel (leggete il post, chiarisce bene dove siamo diretti)

Guardate ieri le elezioni In Turingia e Brandeburgo e l’avanzata di Afd

Figuratevi se Merkel cambierà verso…

E leggetevi questa intervista a Daniel Gros: "Renzi si scorsi i 300 mld dall’Europa"

Se le cose stanno così, le propongo uno scenario: l’Italia riesce a fare queste agognate riforme, e si presenta alla Germania dicendo: ecco, le riforme ci sono. Allora, il rigore?

«Vuole la verità? Non credo che la risposta tedesca sarebbe diversa da quella di oggi. Il passato continuerebbe a pesare come un macigno. È una questione di cultura e di schematismi mentali. Per questo mi sembrano ipocriti tutti questi abbracci alla Spagna, un Paese che ha il 25% di disoccupazione, solo perché un paio di riforme è riuscito a farle».

E il mirabolante piano Juncker da 300 miliardi aiuterebbe?

«Ne ho visti almeno tre di questi mega-piani annunciati. Il primo fu all’alba dell’euro, era da 200 miliardi cioè più o meno come oggi. Nessun aiuto concreto è arrivato, non si tratta che di una riedizione dei fondi europei la cui inutilità è provata.

Mentre a Roma si cazzeggia (inguardabile e vomitevole la partecipazione-passerella dei ministri nelle scuole italiane che cadono a pezzi), in Europa sono molto preoccupati.

Ci sono due malati (Francia e Italia) che non reagiscono alle cure (e come potrebbero?) e che non sono la Grecia…

Ma mentre sulla Francia si potrà chiudere un occhio, sull’Italia la faccenda si fa ogni giorno più seria.

Io credo che Hollande si stia sfilando e stia "vendendo" l’Italia accordandosi con Merkel, pur di guadagnare tempo per la Francia.

Dopo l’abbandono di Cottarelli, anche Padoan è sempre più insofferente nei confronti di Renzi.

E’ vero: Renzi ha preso il 41% dei voti degli italioti, ma questo non basta (e lui lo sa)
Un attacco contro il paese spazzerebbe via anche lui.

I giornaloni (persino quello del padrone di Sorgenia a cui Renzi ha regalato altri milioni) stanno iniziando a far passare qualche critica qua e là.

Oggi Della Loggia si aggiunge agli altri…

e i poteri marci del paese stanno cominciando con qualche "distinguo"…

Ma mesi fa, cari amici "gufi", dove eravate?!!!!

Tutti a lodare Monti, poi Letta…

Con Renzi si è fatto persino peggio: un mix di adulazione e e servile compiacenza.

Oggi arriva l’ultima sentenza anche sugli 80 euro da parte di Standard & Poor’s: impatto nullo!!!

In pratica dicono: avete sopravvalutato gli effetti di queste misure (io no!!!)

Ma Renzi, invece, di tornare sui suoi passi, continuerà con queste misure per idioti…

La vera fortuna di Renzi è l’assenza dell’opposizione di cdx persino più del 41% dei voti.

Ricordate la "cacciata" di Silvio?

Doveva essere la nostra salvezza eppure…

Dopo 3 anni cosa rimane del paese?

Monti, Letta e Renzi hanno distrutto quel che rimaneva dell’Italia.

Ricordate le critiche a Tremonti per i "tagli lineari"?
E Renzi cosa sta facendo?

Mi spiace dover ripetere "io l’avevo detto", ma, chi segue il nostro blog, sa bene che questa è sempre stata la mia tesi.

Nessun partito o governo o Premier, a queste condizioni, puo’ far ripartire un paese che è in caduta libera da anni e che si dirige sempre più verso la bancarotta.

La tassa di successione della quale si discute a Roma sarà la mazzata finale (e non mi venite a "rompere" con caxxate tipo "è giusto..anche in Europa..serve rendere liquida la ricchezza e i capitali..è per l’equità sociale..")

Avete visto i mitici risultati della tassazione delle cd "rendite finanziarie" (che sono nientemeno che volgarissimi RISPARMI!!)?

Avete visto con la Tasi?

Nessuno ha avuto il coraggio di fare serie riforme strutturali e di toccare le varie caste presenti nel Paese.

E la situazione precipita, ogni giorno di più.

E attenzione, perchè le cose potrebbero anche andare peggio di così.

Ma piuttosto che perdere il potere questi signori ci porteranno alla povertà e alla miseria (via Troika, ue, bce, fmi…)

Non resta che fare quanto suggerito da Padoan (via Napolitano e Draghi): cedere sovranità, farsi commissariare (solo sulle riforme?) in cambio di qualche bandierina da sventolare in Patria.

Questo sembrerebbe il patto….

Dunque, avete capito?

3 anni di grandi coalizioni, di "salvatori della Patria", di spremiture e tasse, ma l’ economia è sempre più al tracollo e siamo arrivati al commissariamento…

Se questo avvenisse, però:

a) Renzi dovrebbe (come minimo) dimettersi e togliersi dai cogl….
b) per gli italiani saranno "lacrime, sangue e povertà" (i nostri politici faranno come con Monti: si nasconderanno dietro l’Europa e ci faranno massacrare)

In lontananza si sentono già gli elicotteri della Troika.

Siatene consapevoli.

troika.jpg

De-La-Rua-es-sacado-de-la-casa-rosada-en-helicoptero.jpg

Posted in: #NuovaResistenza