Hans-Werner Sinn: Se Bce esagera, ricorso alla corte costituzionale!

Posted on settembre 30, 2014 di


Ma voi ancora ci credete, eh?

Se Bce oltrepassa limite, tedeschi possono fare ricorso alla corte costituzionale

Garantendo credito direttamente al settore privato, la Bce sta oltrepassando il limite e commettendo una violazione rispetto a quanto stabilito dalla corte costituzionale tedesca.

A dirlo è l’economista tedesco e presidente dell’Ifo, Hans-Werner Sinn.

Draghi ha intenzione di espandere il bilancio della banca centrale di altri mille miliardi di euro.

La fine del boom immobiliare ha spinto sull’orlo della bancarotta diversi cittadini e società nella periferia europea.

Secondo Sinn "il piano di acquisto del debito della Bce finirà per trasferire decine se non centinaia di miliardi di euro dai contribuenti dell’area euro ai creditori di chi è in crisi.

Come sottolineato dall’AD di UBS ed ex presidente della Bundesbank Axel Weber, denuncia l’economista falco, la Bce sta diventando di fatto una ‘bad bank’.

La Bce sostiene che le misure eterodosse siano necessarie per combattere la deflazione. Dal momento che i prezzi stanno ancora crescendo, anche se a ritmo moderato – dice l’economista nelle pagine del Financial Times, citando i prezzi al consumo ‘core’ allo 0,9% – la motivazione offerta "sembra una foglia di fico".

"In ogni modo la deflazione non è una minaccia per l’Europa meridionale bensì una precondizione essenziale per restaurare la competitività.

È a tutti gli effetti un piano di salvataggio, che la Bce non ha il diritto di portare avanti, dal momento che la corte constituzionale di Germania ha dichiarato il programma OMT illegale.

I politici tedeschi terranno la bocca chiusa mentre la Bce si riempie di asset tossici. I governi dell’Eurozona ringraziano: così non dovranno chiedere il permesso per misure impopolari alle loro rispettive aule parlamentari.

Draghi, secondo l’economista teutonico, non avrebbe osato promettere di fare "tutto il possibile" per salvare l’euro se non avesse avuto l’appoggio dei governi, incluso l’esecutivo della Cancelliera Angela Merkel. Lo ha spiegato bene di recente anche Mario Monti.

La corte costituzionale tedesca ha proibito al governo tedesco di stare con le braccia conserte mentre Draghi trasforma la banca un’agenzia di salvataggio delle banche. Se la Bce oltrepasserà il limite imposto dal suo mandato, Hans-Werner Sinn ricorda che i cittadini tedeschi potranno fare ricorso alla corte costituzionale.

fonte: http://www.wallstreetitalia.com/

Posted in: #NuovaResistenza