Rapporto della Banca mondiale:in Italia sempre più difficile fare impresa

Posted on ottobre 30, 2014 di


debito-italiano-italia-fallita.jpg

Il rapporto “Doing Business 2015” svelato oggi a Washington esamina la situazione in cui operano le imprese di 189 paesi, ad esempio a quali condizioni possono lanciare la loro attività, aver accesso all’elettricità e a crediti o ottenere permessi di importazione o esportazione.

Sul piano delle tasse e delle imposte, siamo al 141° posto, segno che nel mondo il nostro Paese viene considerato “inospitale” dal punto di vista delle regole fiscali.

Ma non ci sono solo le tasse….

E l’Italia dovrebbe attirare investimenti?

Guardate, leggete…..e fatevi due risate

qui il rapporto completo della Banca mondiale

#Italiariparte eh?

Sì, siamo diretti a tutta velocità verso lo schianto finale, altro che balle.

Per i permessi edilizi l’Italia è scesa al 56esimo posto su 189 (Germania 14esima, Francia 31esima, Spagna 33esima…)

Per allacciarsi a rete elettrica l’Italia è al 102esimo posto (la Germania è all’8avo posto)

Per l’accesso al credito l’Italia è al 89esimo posto (la Germania al 23esimo)

Per gli adempimenti fiscali in Italia sono necessarie 269 ore all’anno (in Germania 218, in Spagna 167, in Francia 137, in Uk 110)

Per risolvere dispute commerciali in Italia servono 1185 giorni, in Spagna 510, in Francia 395, in Germnaia 394

fonte: @ogiannino e http://www.cronopolitica.it/

Posted in: #NuovaResistenza