Il Governo Renzi pronto a salvare le banche con 30 miliardi di soldi pubblici

Posted on febbraio 9, 2015 di


l Governo Renzi ha pronto un piano: salvare le banche. Le "sofferenze" degli istituti di credito, cioè i finanziamenti non rimborsati dalle aziende, potrebbero essere pagati dallo Stato, cioè dai cittadini. Una somma che raggiunge i 30 miliardi di euro.

La denuncia del giornalista Francesco De Dominicis su Libero:

Pulizia dei conti delle banche a spese del contribuente. Con la scusa di dare una spinta alla ripresa economica, rimettendo in moto il motore dei prestiti alle imprese, il governo di Matteo Renzi sta per scaricare sulla testa (e sulle tasche) degli italiani una gigantesca montagna di spazzatura.

Cioè gli oltre 131 miliardi di euro di «sofferenze» delle banche, vale a dire i finanziamenti non rimborsati dalle aziende. Un giochetto battezzato «bad bank» che potrebbe costringere lo Stato, con la inevitabile sottoscrizione di garanzie, a un esborso che oscilla da 10 a 30 miliardi. Quattrini pubblici utilizzati per salvare i bilanci degli istituti di credito.

Il trucco è stato svelato dalla giornalista Tiziana Panella in diretta tv durante la trasmissione Coffee Break in onda su La7. La Panella si è detta sdegnata per l’ennesimo regalo alle banche che, come denunciato dalla giornalista, ricadrà sui cittadini.

FONTE: http://www.dagospia.com/

Posted in: #NuovaResistenza