Islanda ritira richiesta adesione Ue, vittoria euroscettici

Posted on marzo 13, 2015 di


Immagino che:

– essendo piccoli in questo contesto globalizzato…;
– senza una moneta come l’euro….;
– senza leader capaci come i nostri tecnocrati europei (che nessuno ha eletto)…

Presto falliranno, nella miseria e nella povertà più assoluta.

Segnatevela…

-:)

L’Islanda fa dietrofront, e non vuole più entrare a far parte dell’Unione europea. Stando a quanto riporta la France Press, Gunnar Bragi Sveinsson, ministro degli esteri, avrebbe con un comunicato informato la Commissione Ue della decisione del suo paese di annullare la richiesta di adesione.

"L’UE e l’Islanda hanno discusso la posizione del paese relativa allo status della sua richiesta di aderire all’Unione europea – si legge nel comunicato – Il governo non intende riprendere i preparativi per la membership nell’Unione europea".

La decisione era stata anticipata nel 2013, quando l’insediamento di un nuovo governo composto da euroscettici era stato seguito dalla promessa di ritirare la domanda di adesione.

"La partecipazione alle trattative con l’Ue non è più valida – aveva confermato tra l’altro il primo ministro Sigmundur David Gunnlaugsson, all’inizio di quest’anno, secondo la rivista Reykjavik Grapevine – Sia per i cambiamenti in atto nell’Unione europea e sua perchè non fa parte della linea del governo accettare tutto ciò che il precedente esecutivo aveva intenzione di accettare. Per questi motivi, siamo al punto di partenza".

L’Islanda presento domanda di adesione all’Ue nel 2009, dopo la crisi finanziaria che esplose nel 2008 e che si tradusse in una forte instabilità della sua valuta. La crisi portò il paese a riflettere sull’opportunità di adottare l’euro. La vittoria del partito degli euroscettici ha portato a questa inversione di marcia.

La nazione continuerà comunque a far parte dell’Area economica europea, fattore che garantirà la libera circolazione di persone e beni attraverso altri stati membri dell’Unione europea.

All’inizio dell’anno Gudmundur Steingrimsson, presidente del partito Bright Future, ha riferito a Sputnik che l’ultima decisione dovrebbe spettare però al popolo, e ha auspicato il lancio di un referendum. (Lna)

Fonte: Iceland flag.Iceland Drops Bid for EU Membership via http://www.wallstreetitalia.com/

Posted in: #NuovaResistenza