Chi lo ha detto? “LE DIMISSIONI DI UN MINISTRO NON DIPENDONO DA UN AVVISO DI GARANZIA. NON È UN PROBLEMA GIUDIZ IARIO, È PEGGIO: È UN PROBLEMA POLITICO”

Posted on marzo 17, 2015 di


wpid-img-20140529-wa0013.jpg

Così parlava il Cazzaro… (date un’occhiata anche qui e qui )

Ricordate il caso Cancellieri?

I media scrivono che il ministro Cancellieri dovrebbe dimettersi se le arrivasse un avviso di garanzia. Non la penso così e so che adesso non tutti saranno d’accordo con me: le dimissioni non dipendono da un avviso di garanzia. L’avviso di garanzia è un atto di tutela verso l’indagato, non è una sentenza di condanna: vent’anni di giustizialismo soprattutto mediatico hanno trasformato uno strumento a favore della difesa in una condanna preventiva. Un Paese civile, un Paese che cambia verso, è un Paese in cui non basta un’informazione di garanzia per condannare una persona. Se diventerò segretario del PD su questo tema vorrei combattere una battaglia culturale.
Non è un problema giudiziario, dunque, è peggio: è un problema politico. E allora posso spiegare perché io sono per le dimissioni di Cancellieri, indipendentemente dall’avviso di garanzia o meno.


Matteo Renzi, 19 novembre 2013

Domanda: perchè ha nominato sottosegretari inquisiti o chiacchierati?
Perchè sosterrà De Luca?
Perchè non ha chiesto le dimissioni di Poletti, beccato a cena con i mafiosi?
Perchè ha difeso Alfano per ben due volte?

Era tutta fuffa…
Faceva il "moralizzatore", il "rottamatore"..ma erano solo palle (in scia alla ventata moralizzatrice portata dal M5s), manovre di Palazzo, per "scalare il paese".
Un immenso bluff, agevolato dai poteri marci di questo paese (ai quali sta prontamente ricambiando con "riforme" costruite ad hoc), da una stampa da regime e da una massa di stolti idioti italiani.

ah-cazzaro.jpg

Posted in: #NuovaResistenza