VERSO LA BANCAROTTA: SI SCHIANTANO GLI ORDINI ALL’INDUSTRIA

Posted on marzo 27, 2015 di


Abbiamo già ripetuto più volte (e ve lo ripetono ad nauseam sui mass-media)
come l’Italia possa beneficiare di "una finestra favorevole" grazie all’apporto potenziale di alcuni drivers positivi ed esogeni, collegati ad un contesto molto particolare.
1. Crollo (anomalo) del Prezzo del Petrolio (okkio però che questo è un driver molto volatile e manipolabile)
2. Super-Quantitative Easing da 1140mld della BCE di Draghi, che fa decollare le Borse, fa scendere ulteriormente i rendimenti dei titoli di stato, i tassi dei mutui e dei prestiti etc etc
3. Crollo-svalutazione competitiva dell’euro da circa -20% sul dollaro USA e da -10 -20% sulle altre principi valute
4. Contesto dell’Economia Globale che scricchiola qua e là ma che sostanzialmente ancora tiene
Vi ricordate la sparata di Confindustria?
Nelle loro previsioni i drivers di cui sopra potrebbero persino avere un potenziale positivo sul PIL italiano 2015 da +2,1%…ed alcune mie fonti interne mi hanno confermato come non avessero nemmeno bevuto né fumato roba buona….dunque la spiegazione a tale "sparata" va ricercata altrove… 😉

Io non ho mai negato il valore addizionale di questi drivers,
però ho sempre evidenziato come siano fattori eccezionali, passeggeri ed esogeni
che vanno a cozzare con la Struttura Feudale ed in Declino Strutturale dell’Economia Italiana.

vedi il mio post: L’Italia non è (nemmeno) un Paese "Statalista" ma un Paese "Feudale&Corporativo" (2.000 persone legate alla "politica" gestiscono l’80% del PIL)

Un’economia che, se anche ricevesse un potentissimo CALCIO NEL CULO,
ormai farebbe solo qualche passetto stentato…………………………….
mentre altre Economia si metterebbero a correre (spesso anche senza calci nel culo…).
Purtroppo il Declino Strutturale multi causale e di lungo periodo italiano
dura da ormai più di 30 anni.
Dunque non è un CASO ma qualcosa di profondamente radicato nell’economia, nella società e nella politica italiane…

italy%2Blong%2Bterm%2BGDP%2B2(1)bis33.png

La cosa più DESOLANTE però è vedere come,
pur con gli stimoli ed i drivers eccezionali di cui sopra,
l’Economia Italiana non solo si muova ben poco
ma continui addirittura a far cagare (termine tecnico)
e ad uscire con Dati Devastanti, come quest’ultimo:

VERSO LA BANCAROTTA: SI SCHIANTANO GLI ORDINI ALL’INDUSTRIA(da Vincitori&Vinti)

……..Caduta degli ordini industriali in Italia.
A gennaio, gli ordini industriali hanno registrato un calo del 3,6% rispetto al mese precedente (quando si era avuto un +4,5%), a causa soprattutto della componente estera.
Nel confronto con il mese di gennaio 2014, l’indice ha segnato una variazione negativa del 5,5%, con una flessione maggiore nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-9,2%).
Secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, è diminuito dell’1,6% rispetto a dicembre, registrando flessioni dello 0,9% sul mercato interno e del 3,1% su quello estero. fonte

SONO DATI GRAVISSIMI.
SE L’ITALIA CONTINUA AD ANDARE MALE ANCHE IN CONDIZIONI ESTREMAMENTE FAVOREVOLI (PETROLIO, TASSI, EURO DEBOLE E QE)
CIO’ SIGNIFICA CHE NON C’E’ NULLA DA FARE. TANTO PIU’ SE SI CONSIDERA CHE LE ALTRE ECONOMIE DELL’EURO ZONA STANNO ACCELERANDO.
GRECIA A PARTE, CHE SONO MORTI.
Il grafico che segue esprime la correlazione esistente tra la crescita del Pil e gli ordini all’industria………………..

ordini%2Ball'industria.png

10952405_10153952805732281_8765665962090654445_n.jpg

Adesso….
un dato non fa certo primavera….ma ribadisco…
se persino con potenti fattori esterni che dovrebbero dare un "potente calcio nel culo" alla ns. economia continuiamo a far così schifo (termine tecnico)….
beh concludete voi cosa succederà alla prossima recessione globale (semplicemente ciclica)
e/o quando i drivers positivi di cui sopra si esauriranno…

LA SPIRALE DEL DECLINO STRUTTURALE ITALIANO
comporta il fatto che intercettiamo le briciole e saliamo dello 0,xx quando tutti gli altri salgono sensibilmente
mentre crolliamo del triplo e per il triplo del tempo quando gli altri scendono.

pil%2Bitalia%2Be%2BG7%2B(1).png

Le cause sono tante e le abbiamo già ripetute ed analizzate 100 volte.
Ma una delle cause più importanti
è che ormai solo un PIRLA oggi farebbe Impresa in FallitaGlia
con il 70% di Tasse, Burocrazia allucinogena, Stato corrotto ed inefficiente che è tuo nemico e non tuo alleato, massa italiota che ti considera un delinquente ruba galline evasore che vuole solo "fare soldi" etc etc
Dunque in Italia si è cancellata la spinta economica di base dell’essere umano
perché "tanto non ne vale la pena", "il gioco non vale la candela, la fatica ed il rischio"…."e poi ho pure paura che mi arrivi qualche mazzata del fisco o della burocrazia perché in Italia è impossibile fare tutto giusto…e rischio ancora di ridare tutto indietro con gli interessi"
Dunque si rinuncia ancor prima di incominciare
oppure si fa l’unica scelta Logica e Razionale: ANDARSENE IN ITALIALTROVE 😉 dove mica è tutto rose&fiori ma almeno è ANCORA POSSIBILE GIOCARSELA…
(la partenza per Bangkok si avvicina…non vedo l’ora di lanciarmi nel nuovo Progetto SE Asia…guardando AVANTI e non sempre INDIETRO come qui in FallitaGlia…alle "palle al piede" ed alle grane passate&presenti)
Sì sì …lo so…
sono solo spiegazioni socio-psico-antropologiche che sono roba naif rispetto agli assiomi della Scienza Economica….;-)
E vabbuò…in FallitGlia si crede pure che l’economia sia una scienza…esatta per giunta…e tutti dietro ai Pifferai-Prof-fuori dal Mondo….

Intanto in Spagna ….

Spagna, banca centrale alza stima crescita Pil 2015 a 2,8%

Non è certamente tutto perfetto a Madrid e dintorni: la disoccupazione rimane alta, le macerie dell’esplosione immobiliare sono ancora tutte lì, annidate nelle banche e nei budget delle famiglie….
Però io credo che
30 PUNTI PERCENTUALI IN MENO DI PRESSIONE FISCALE RISPETTO A FALLITAGLIA
ed una Burocrazia molto più efficiente…
a qualcosetta servano…anche se la Spagna è dentro all’euro come noi… 😉

pmi_tasse%2B(1).jpg

Io la mia RICETTA ve l’avevo data…

La mia ricetta per far ripartire l’ita(g)lia….

Ditemi voi a che punto siamo rispetto ad essa….

Del resto che vi posso dire…
in questo Paese a maggioranza italiota (ipocritamente) illiberale-statalista-katto-komunista
dall’alto della ns. "superiore moralità" si disprezzano i Paradisi Fiscali
mentre si ama alla follia l’Inferno Fiscale FallitaGliano che ci spreme in modo insostenibile per mantenere uno Stato feudale inefficiente corrotto e parassitario.
E le torture medioevali che s’inventano in questo Inferno sono veramente surreali, tanto che spesso fanno il giro del Mondo e tutti a stupirsi….
Io però preferisco il Paradiso all’Inferno, e per questo me ne vado…
#VIADIQUI! #ITALIALTROVE

fonte: http://www.ilgrandebluff.info/

Posted in: #NuovaResistenza