Non funziona un emerito c… in #ItaliaFALLITA : 3 esempi personali

Posted on maggio 12, 2015 di


Una volta era la Pa, inefficiente…Ma oggi mi pare che anche il privato, in termini di rispetto del consumatore, se ne strafotta.
Ecco in sequenza quanto mi è accaduto negli ultimi 7 giorni:

1) chiamo la mia compagnia telefonica (Telecom) per denunziare il fatto che la mia velocità di navigazione è ridicola. Prima risposta: ha ragione, c’è un guasto. Entro domani sarà tutto ok.
Il giorno dopo e quello ancora dopo, nulla.
Allora richiamo.
Seconda risposta: non c’è alcun guasto.
Il problema è suo.
Se vuole un intervento personalizzato deve pagare l’uscita….
Tenete presente che sarà la quinta compagnia che cambio.
Ogni volta lo stesso-identico film.
La realtà la conosciamo tutti: non solo la velocità dichiarata dalle compagnie è ridicola e non vera, ma è mediamente inferiore del 50-70%.
Non hai alternative, perchè ogni compagnia si comporta così.
Volete sapere quale è la cosa più ridicola?
Ogni settimana circa vengo contattato dalla Telecom che chiede se voglio cambiare compagnia e passare con loro.
Peccato che io sono cliente Telecom da oltre un anno e l’avrò ripetuto almeno 20 volte diverse!!

2) Chiamo la Toyota per l’aggiornamento delle mappe della mia auto.
"la contatterà un mio collega lunedì", rispondono.
Lascio il mio cellulare.
Risultato?
Dovrò recarmi di persona lì per capire.
ps: strano, la Toyota da sempre mi aveva riservato discreti trattamenti.

3) Ho prenotato un traghetto per la Grecia per questa estate.
Dopo 3 settimane mi scrivono che da Brindisi sono state cancellate tutte le partenze.
Perfetto.
Chiedo il rimborso.
"nessun problema", dicono.
Passano i giorni e nulla.
Richiamo e riscrivo.
"Ah, già…stiamo processando la pratica…"
Perfetto.
Vado a controllare in banca dopo giorni e mi hanno rimborsato l’80% di quanto avevo speso.
Ora ho riscritto per chiedere delucidazioni.
Nel frattempo ho prenotato un traghetto da Bari.
Non ci crederete: mi dicono che vi sono problemi per le date che ho opzionato online (e pagato) e che, probabilmente, la compagnia in questione non farà più scalo a Corfù ma a Cefalonia (un po’ come se prendeste l’aereo per Roma e vi portassero a Napoli)
Sono seguite telefonate e mail
Non ho ancora risolto la questione.
Peraltro, per la terza volta, dovrò chiamare il mio amico che mi affitta la casa in Grecia per rivedere nuovamente le date.

Sapete perchè succedono queste cose e si stanno moltiplicando negli anni?
a) perchè il paese è sempre più fallito e, dunque, tutto segue
b) perchè non c’è alcuna authority o norma che salvaguardi davvero il consumatore
c) perchè, non essendoci una vera concorrenza, sanno benissimo che, tanto, cambiare, è inutile.

Domenica ho passato una bellissima giornata a Lugano, al parco con i miei figli.
Tutto splendido: pulizia, ordine, servizi (gratis)
Il Comune ha finanziato da anni un progetto: arrivi al parco e ti prendi libri da leggere o giochi gratis, lasciando un deposito.
Ah, volendo, ti danno anche le sdraio gratis.
Sotto casa mia, zona centrale di Milano, avevano fatti 3 parchi, belli, davvero.
Ora sono in mano alla sporcizia, all’erba non tagliata e, ancor peggio, a baby gang che ogni santo giorno bevono, sporcano, pisciano e scopano(anche questo) a qualsiasi ora del giorno.
Risultato?
I bambini non ci vanno più e li teniamo nel cortile sotto a casa.

Si respirava tutta un’altra atmosfera, invece, a Lugano.
Le persone erano mediamente vestite bene e non sempre più trasandate come nell’ #ItaliaFALLITA

Ad ogni informazione chiesta, corrispondeva sempre una risposta puntuale, certa e sorridente di chi ti stava erogando il servizio.

Ora vi chiedo: come è possibile che tutto ciò accada quando si pagano meno tasse che da noi?
Ancora: rispetto ai 3 esempi da me sopra riportati…Siamo proprio sicuri che oggi il privato sia molto meglio del pubblico?
Quanto tempo sprechiamo per ricevere servizi (che paghiamo) spesso di scarsa qualità?
Quante energie?

Io ogni tanto proprio non le reggo queste situazioni.
Non riesco a fare l’italiota che, ormai, rassegnato, accetta tutto.
Mi incazzo e parecchio (anche se poi non serve ad una cippa)

Davvero: anche da queste cose si vede come il paese ormai sia allo sbando più totale.

Posted in: #NuovaResistenza