Fate presto!

Posted on febbraio 3, 2016 di


CZ1MdpPXEAEkgkh
Le cose stanno più o meno così (a voi unire i puntini):
1) l’Italia è in declino da anni (per diverse e svariate ragioni che qui, per questioni di tempo, non posso elencare, ma che trovate sul blog);
image
2) ha indossato una camicia di forza (l’euro) che non le si addiceva per nulla, volendo “figheggiare” con i biondi-occhi azzurri del nord Europa (di seguito vedete come, economie simili, facciano performaces assai diverse..);
3) dal 2011 non si è mai veramente ripresa (checchè ne dicano i diversi imbonitori che si sono succeduti in questi anni alla guida del nostro paese);
Collegamento permanente dell'immagine integrata
4) abbiamo perso 1/4 della nostra produzione industriale (cose simili accadono solo durante le guerre);
5) il debito pubblico è esploso (siamo sul podio nella classifica mondiale e senza una fottuta banca centrale, oh yes!);
6) tutti gli indici macroeconomici sono collassati (ringraziamo Er Presidente Bella Napoli);
7) il debito privato è cresciuto in modo esponenziale (problema assai peggiore del debito pubblico);
8) con i vincoli imposti dalla Ue e dalla moneta unica, si è agito sull’unica cosa che ci era concessa, ovverosia sull’aumento delle tasse e sulla svalutazione dei salari per cercare di “essere competitivi” (ormai penso sia chiaro a tutti..in aree monetarie non ottimali, o svaluti la moneta o svaluti il lavoro).
Vi hanno pure spiegato perchè la disoccupazione non calerà…
9) La crisi delle banche (deflagrata dopo la dissennata scelta di aderire al bail in) dipende da tutto ciò: le imprese e le famiglie non sono in grado, semplicemente, di ridare i soldi chiesti in prestito al sistema bancario e questo porta alle “sofferenze” delle quali state sentendo parlare in questi giorni (in soli 4 anni i crediti deteriorati sono, infatti, raddoppiati);
Se i debitori vengono strozzati dalle tasse per rispettare il deficit al 3% il creditore se lo prende, detto oxfordianamente, nel culo.
Tenete poi presente che, spesso, in Italia “garantivano le case” e che queste si sono svalutate mediamente del 30% in pochi anni.
Qui trovate un grafico autoesplicativo, da lasciare senza fiato;
10) Quando altri paesi (Germania) salvavano le loro banche con soldi pubblici, noi dormivamo cullati dalla falsa “certezza” che il nostro sistema fosse assai più solido (seguendo la logica italiota da bar sport del “tanto io ce l’ho sempre più grosso”);
11) Quando altri paesi (Spagna, Portogallo) salvavano le proprie banche con soldi pubblici e/o con aiuti europei (in massima parte anche italiani), noi continuavamo a dormire (da bravi cazzari) per la logica che ci è propria del “tanto io piscio più in là”;
12) Pochi mesi fa abbiamo votato per il bail in (quasi tutti i partiti lo hanno fatto), condannandoci, in buona sostanza, a precluderci ogni intervento pubblico e a far pagare i fallimenti delle nostre “solidissime banche” ad azionisti,obbligazionisti e correntisti;
13)Oggi il Governo e Bankit si sono pentiti..comprendono la follia di questa scelta (surreali le dichiarazioni di Renzi e Visco di questi giorni)
Peccato che abbiano accolto con favore questa procedura pochi mesi fa.
Essi erano a conoscenza del disastro che avrebbe comportato, ma non hanno opposto alcuna resistenza;
renzi-padoan-729467
14) Hanno chiesto di “rivedere le norme”, ma non hanno capito che in Europa le cose vanno diversamente rispetto a quanto succede in uno Stato “ex di diritto”..hanno ricevuto, per come dicono sempre ad Oxford, dei sonori e ripetuti “vaffanculo” e non poteva essere altrimenti.
La questione si fa intrigante perchè il problema non è solo CHI PAGHERA’, ma, anche, e soprattutto, cosa ne sarà del potere (marcio) bancario nel nostro paese.
Vi siete chiesti perchè le banche siano prudenti su possibili Adc?
Semplice: non essendoci dineros, si rischia di perdere il controllo.
Alcuni giornali (il Corriere ed il Sole 24 ore) da sempre pro-Europa, stanno sostenendo il cazzaro nella sua battaglia.
Vi siete chiesti perchè?
15) Hanno sperimentato il bail in con le 4 banchette del centro Italia (“centro Italia” eh? ci siamo capiti..)…fallite da tempo ed è “venuto giù tutto” (sfiducia nel sistema, ritiro dei soldi, etc). Un poveretto si è anche suicidato (ma chissenefotte..hanno salvato le altre, le “persone perbene” delle quali ama parlare la nostra soave Ministra Fatina);
Collegamento permanente dell'immagine integrata
16) Eppure c’erano stati i precedenti di Cipro..della Grecia..e persino dell’Austria (cose scritte centinaia di volte su questo blog)..ma niente: noi “c’avevamo er sistema più solido der monno infame”, del pianeta Terra e dell’universo tutto a ‘mo attaccatevi a sto’…;
17) Pensate a cosa potrebbe succedere se fallissero o andassero in difficoltà “banche sistemiche” (non parlo delle ormai “strafallite sorelle skiantos” Mps, Carige o delle banche”venete”, ma anche di Unicredit che in 1 mese ha perso in Borsa il 40% del proprio valore).
Ehi, pensate se non “le avessero salvate”…
Collegamento permanente dell'immagine integrata
18) Quanto tempo deve ancora passare prima che i nostri prodi intervengano? Hanno una vaga idea di quanto stia succedendo? Sono a conoscenza del fatto che più attendono e più sarà difficile agire, poi?
19) Nel frattempo, mentre divampa l’incendio, un cazzone parla a Dakar ed il paese dibatte dei gay, di Mancini, dei figli della Meloni e, tra poco, di Sanremo (per la serie “come ti svio facilmente lo stolto italiota dai problemi reali”).
Immancabile il senso di coglionaggine-ebetudine che avvolge l’italiano medio in questi frangenti.
Le tifoserie si schierano, volano cazzotti..e ci si sfoga così, insomma.
Ma poi..voi l’avete vista bene la signora Cirinnà?
Ehi, non dite ai piddini che tempo fa il Pci difendeva la famiglia…e che Gramsci avrebbe difeso il family day…
20) Le prese di posizione di Juncker settimana scorsa..quanto detto da Draghi in questi giorni..le affermazioni di ieri degli esponenti del Ppe..gli editoriali del Financial Times a firma Munchau (in cui, oltre a dare dell’incapace a Renzi, paventa anche l’uscita dall’euro e l’insostenibilità dei nostri conti/debitone..)..le polemiche sulla Turchia..la chiusura di Moscovici, etc, etc dovrebbero, invece, fare riflettere..e molto.
La situazione è grave.
Oggi si è risentito persino Letta (Enrico): “Saremo una seconda Grecia” (per la serie: “l’italia non è la Grecia”) e il professore della Bocconi, nostro stimato senatore a vita (ringraziasi sempre Bella Napoli);
21) Pare che anche “il terzo” (dopo Monti e Letta) possa essere presto “sfanculato” e, in tal caso, saremmo commissariati (anche nella forma, nella sostanza lo siamo già da tempo)
Draghi si sta già scaldando a bordo campo qualora il Machiavelli di Rignano (alias lo Renzi il magnifico) non esegua i compiti a casa (così, peraltro, i crucchi se lo levano dai coglioni alla Bce..per la serie:”2 piccioni con 1 fava”)
 renzi-juncker-755092
22) Probabile che arrivi un “salvagente” (non per “salvare noi”) ma perchè, in questo momento, l’Italia sarebbe la “Lehman Brothers” dell’Europa e non pare sia il momento più opportuno per giocare col fuoco (ecco il nostro vero potenziale ricattatorio da pistola alla tempia-muoia Sansone con tutti i filistei…);
23) Tutte queste simpatiche cose accadono mentre gli Usa si avviano verso la recessione..la Cina rallenta..la Russia si schianta..il Giappone sperimenta le ultime misure “kamikaze-banzai”..il petrolio crolla..gli “emergenti” sommergono..e Iran,-Arabia-Libia-Iraq-etc-etc fibrillano a più non posso…tra poco ci sarà il Brexit e il Grexit non è escluso..
24) La ripresina dello “zero virgola”, che tanto godere fa i nostri giornalisti, pare sia già in affanno. Ieri ci hanno detto che la disoccupazione è tornata a salire.
Precisazione: a livello annuale è scesa, certo, ma come?
a) con paccate di soldi alle imprese (cosa che se tenevamo a casa la “gggente” a fare un cazzo, stipendiata, ci guadagnavamo pure)
b) grazie agli inattivi
c) con un bel calo degli occupati
d) cor jobbe act che ormai è bibbia per le nostre orecchie
Tali mostruosi ed inarrivabili risultati sono stati conseguiti in un clima congiunturale-astrale mai così favorevole e con fattori esogeni tutti positivi, difficilmente ripetibili.
E questo “zero virgola” mettetelo in casella…con il -10% del pil di questi anni, eh?
Fate l’addizione e la sottrazione -:)
E ricordate: se le cose vanno male “è la congiuntura”, cazzo..
Se le cose vanno un pelino meno male, il merito è degli scienziati di casa nostra, sempre più marcati da accento puro toscano.
‘Mo ci ha lasciato pure i’indice Pmi servizi..altro, inequivocabile segno che tutta va benissimo.
25) Queste cose le scrissi tempo fa..le raccontai anni fa..e le dissi pure alla Tv, nella incredulità ed avversione di mestieranti della politica;
26) Unite la nostra italica posizione (sempre più difficile) col panorama mondiale che vi ho descritto..mixate tutto per bene..shakerate..ed eccovi servita una potenziale “tempesta perfetta”;
27) Poi vi svelo un’altra cosa: i famosi “depositi sicuri in banca” sono tanto “sicuri” quanto lo era la “solidità del nostro sistema bancario” o se preferite quanto la verginità di Rocco Siffredi.
Anzitutto, il fondo che dovrebbe garantirli è, semplicemente, insufficiente a coprire spiacevoli eventi…
In secondo luogo, qualora la situazione peggiorasse, non esiste alcuna banca sicura in questo paese, nessuna.
E’ chiaro stu fatto?
Non cercate notizie dai giornalisti italiani che, come vi mostravo ieri, sono questa roba qua…(con poche e meritevoli eccezioni che confermano la regola)
Pressioni Politiche Giornalismo
28) Inoltre, aggiungete quanto segue: nel post 2008 avevamo munizioni (“risparmi”) da sparare..avevamo difese…
Oggi, siamo tutti molto più poveri..le munizioni scarseggiano (ci hanno massacrato in questi anni, senza aver risolto una beneamata cippa di nulla)
Dunque, qualora le cose si dovessero mettere male, cambieranno le regole.
Prendete sempre come riferimento temporale la Grecia (è il nostro migliore orologio) e leggete cosa è successo in questi mesi nel paese ellenico.
Cose che oggi ritenete fantascientifiche potrebbe presto essere trasmesse su questi schermi italici.
Del resto, quando nel 2013 discutevo di bail in, mi rispondevano..”chi, Belen?”..oppure “belin”..
O quando dicevo nel 2011 che l’italia era destinata, all’interno dell’euro, a soccombere, mi davano del pessimista-disfattista-catastrofista, etc, etc
Ma..sapete..il tempo è galantuomo ed i nodi arrivano al pettine prima o poi.
29)Sentite la puzza di merda?
E’ Padoan che si è appena cagato nelle mutande…
FINE per oggi.
Anzi per fare “trenta”, ecco una chicca.
30) Siamo in mano agente così…
Marco Carrai tiene duro: vuole le cosiddette “garanzie funzionali” tipiche dei servizi segreti, ovvero lo status di 007 con tutto quel che ne compete in termini di immunità penali e segreto di Stato. “Solo così posso essere il vero Zar della lotta al cyber crime di cui ha bisogno l’Italia e che mi aveva promesso Matteo”, ripete agli amici da giorni l’imprenditore fiorentino, attivo da anni proprio nel settore della sicurezza informatica.
Ma “Matteo”, ovvero il premier Renzi, continua a prendere tempo e ha parecchi dubbi. Dopo l’uscita della notizia su Carrai, l’intero comparto Difesa e i servizi segreti hanno espresso il proprio malumore, nel timore che la nuova struttura rubi loro uomini e competenze. E in effetti sarebbe proprio così, a meno di nominare Carrai “Alto commissario” presso la presidenza del Consiglio, con una struttura snella e nessun potere di “polizia”. Insomma, di farne una specie di super-consulente del premier e basta.
Ma Carrai insiste sulle “garanzie funzionali” perché sa che queste portano automaticamente alla creazione di una nuova agenzia di intelligence.
 
Posted in: #NuovaResistenza